mercoledì, aprile 09, 2008

La Cina è una dittatura: punto e basta


Image Courtesy of net_efekt under Creative Commons License






Oh, per carità anche in Italia durante il G8 o altre manifestazioni di protesta la polizia c'è andata giù pesante, o anche durante i disordini che seguono alcune partite possono verificarsi episodi di repressione. Solo che da noi non si spara quasi mai.

Ma mai e poi mai si è sparato sulla folla, mi sembrano scene da Governo Crispi o da fascismo o da stalinismo

Se per caso qualcuno volesse chiudere il blog, che lo chiuda, visto che ho pochi visitatori non mi interessa, ma si sappia, anche solo per un minuto, un'ora o un giorno, quello che succede in Cina.

Dato che conosco abbastanza le problematiche di censura informatica in Cina, capisco come queste immagini e questi video siano stati portati fuori con fatica e ringrazio queste persone, sebbene io non sappia chi essi siano, cosa facciano, cosa vogliano. L'informazione è informazione, non si può censurare.

Attenzione che le immagini sono un pò forti, questa non è censura, è solo un avvertimento, purtroppo, della crudezza delle immagini.

Queste sono le immagini che la Cina, ovviamente, non vuole far vedere all'estero, e questi i video. Sai, se si venisse a sapere che la Cina prende di petto le proteste, sai come verrebbero rovinate le Olimpiadi?

E se qualcuno pensa che sia meglio avere 1 miliardo e trecento milioni di persone sotto una dittatura perchè così i nostri Jeans costano meno, beh, peggio per lui.

Buona Notte.

50 commenti:

Anonimo ha detto...

Jack, tu scherzi col fuoco. Ma è meglio un sito oscurato perchè ha tentato di difendere chi è nel giusto, piuttosto che un sito che se ne sbatte e lascia correre tutto pensando solo al tornaconto personale.

Ti seguo a ruota e faccio un post anche io sull'argomento.

Muu?

max-buck-office ha detto...

Non immaginavo si potesse arrivare a tanta efferata crudezza e violenza su manifestanti civili. In qualche caso arriviamo al ribrezzo, altro che olimpiadi. Ciao
.
Stai facendo molto bene, perchè chiudere il blog? Non hai offeso nessuno e scrivi bene. Tieni duro.

Fratello di Muu? ha detto...

Bè se le hanno mandate le Tv ed altri, perchè non puoi farlo tu! Per quanto attiene i visitatori sei sopra la media dei blog. Non ti abbattere, sei sulla strada giusta. Ciao

silvia ha detto...

aggiungi che non sono solo i tibetani a essere oppressi da questa dittatura, ma gli stessi cinesi: la libertà di pensiero stessa non esiste. guardate questi
http://www.amnesty.it/campagne/pechino2008/appelli/index.html

max-buck-office ha detto...

Hai visto che la platea aumenta. Per ottimi risultati bisogna pazientare. E poi hai trattato l'argomento che interessa tutti e quindi più interessante il post più commenti. Ciao

Anonimo ha detto...

Hitler e Mussolini sono delinquenti. I governatori della Cina sono brave persone. Complimenti alla classe dirigente cinese:

Anonimo ha detto...

Magari non commentiamo ma le immagini sono eloquienti!

Anonimo ha detto...

Giusto, se si riesce, diffondere le immagine pro-tibetani ma anche in Africa queste cose succedono da millenni. Bambini soldato, genocidi continui, nessuno ne parla. Non sono nero di colore, sono nero dentro. Ciao

Anonimo ha detto...

Che mondo immondo!

Anonimo ha detto...

Diamo soldi a tutti. E se succedono quelle cose in Tibet ed in Cina che ci importa. Compriano jeans cinesi ad 8 euro. Che pretendiamo. Qualche sbudellamento ci vuole!

Anonimo ha detto...

Post eccezionale.

Anonimo ha detto...

Sono rimasto a bocca aperta. E' il post più interessante che abbia mai visto, altro che Grillo. Complimenti.

Anonimo ha detto...

Immagini cruente che devono risvegliare la nostra coscienza.

Anonimo ha detto...

Nella loro crudezza rendono la realtà.

Anonimo ha detto...

Cosa vuoi che chiudano? E' impossibile lo sa anche Rapetto. Sei bravo0 e continua così.

Anonimo ha detto...

Cosa vuoi che chiudano? E' impossibile lo sa anche Rapetto. Sei bravo e continua così.

Anonimo ha detto...

Ti cosa hai paura? Se non offendi nessuno in maniera grave il tuo come i nostri blog vivranno. Ottimo servizio alla comunità. Rapetto si è contraddetto da solo. Noi siamo con te ed usciremo allo scoperto in caso di necessità. Ciao

Anonimo ha detto...

Tutti fanno finta di niente, hai fatto bene a mostrare foto e video su come stanno le cose. Ma tu fossi mai colpevole di qualcosa, e non capisco cosa, siamo colpevoli tutti noi. Ciao

Anonimo ha detto...

Bello, bellissimo servizio. Sei un giornalista?

Anonimo ha detto...

Immagini che fanno ribrezzo, Lo dicevano per Hitler e Mussolini, molto meno per Stalin e Lenin anzi qualcuno li inneggia pure. In nome della globalizzazione qualcuno deve lasciare lì pure le interiora. Ottimo reportage. Ciao

Jack ha detto...

@tutti non sono un giornalista, sono una persona che più qualunque di così non c'è ne sono. (forse ho commesso anche qualche errore grammaticale)

Non sono al di sopra di nessuno. Volevo solo far vedere che si parla di Cina come gigante economico e potrà anche essere vero ma è sicuramente un nano dei diritti umani.

Piccola nota da medico legale (che comunque non sono):

nelle cruente foto che qualcuno di voi ha visto, i fori da proiettile sono in testa e spesso in mezzo agli occhi. Non so se avete esperienze di balistica o medicina legale, ma quelle sembrano proprio essere esecuzioni. Non è semplice sparare su di una folla e colpire in un area, quella frontale, che è molto ridotta.

max-buck-office ha detto...

Sì in effetti valutando bene sono proprie e vere esecuzioni. Viva il Tibet, abbasso i nani compreso il nostro psiconano per non parlare del Walteron pseudo-comunista. Ciao

Anonimo ha detto...

Mettiamoci le famose toppe ma non compriamo per almeno due anni un jeans da un cinese. Facciamo uno sforzo tornerà a vantaggio dell'oltre miliardo di persone asiatiche senza diritti sindacali, umani e quant'altro. Per non parlare dei bambini.

Anonimo ha detto...

Staranno per conquistare il mondo ma è una nazione altamente incivile.

Anonimo ha detto...

O signur che roba!

Anonimo ha detto...

Ma visionando bene le foto, hanno sparato deliberatamente per uccidere. E' chiarissimo.

Anonimo ha detto...

Le immagini non hanno bisogno di ulteriori commenti. Forza Tibet.

Anonimo ha detto...

Se fossimo a conoscenza dell'esatto numero di morti più o meno legale che ha portato a termine il governo cinese negli ultimi 50 anni, probabilmente, per paradosso, Hitler potrebbe essere proclamato santo.

Anonimo ha detto...

Data l'intensità dell'argomento,i commenti è ovvio che sono più o meno simili. Ciao

max-buck-office ha detto...

Cosa possiamo fare per salvaguardare un minimo di diritti umani?

Anonimo ha detto...

E' impossibile chiudere un blog perchè mostra delle verità, non chiudono quelli che raccontano palle fritte! Stai tranquillo, siamo con te.

Anonimo ha detto...

Se continua così anche da noi tra un pò potremo vedere queste cose. Non vedo un futuro roseo. Troppi irregolari, troppo lassismo, troppi furti soprattutto legalizzati. Speriamo in Dio.

Anonimo ha detto...

Ecelente servizio, cruenti le foto ed i video. Ciao

Anonimo ha detto...

Rapetto fa il suo lavoro, ma non credo che gli interessino i problemi del Tibet. A noi si. Ciao
Se dovessero chiuderti il blog, ci vorrebbero motivi seri. Tu hai descritto molto meno di altri. Sei un grande! Ciao

Anonimo ha detto...

Povero Tibet, povero Darfour, poveri tutti gli altri oppressi. Bravo Jack

Fratello di Muu? ha detto...

Post di intensità eccezionale. Può, spero, risvegliare almeno alcune coscienze. Ciao

Anonimo ha detto...

Neanche le bestie si comportano così. Poi loro sono animali,noi siamo le bestie!

Anonimo ha detto...

Immagini al limite del decoroso. Ma pensi che qualcuno muoverà un dito per salvaguardare i monaci? Prima ci sono gli interessi commerciali, poi le viscere della gente. Ciao

Jack ha detto...

Grazie a tutti dei commenti.

Aspettiamo e vediamo cosa succede.

Sembra che la protesta per il Tibet e per le repressioni della libertà di espressione in Cina stia lentamente ma inesorabilmente montando: anche Ban Ki Moon non andrà alla cerimonia d'apertura delle olimpiadi.

link

spillo ha detto...

scusa il ritardo jack, ottimo articolo comunque!

comunque al mondo (e per mondo non intendo i civili, ma i grandi che comandano) va bene che le cose stiano così purtroppo e noi possiam farci ben poco... :/

fa schifo come cosa, ma è la realtà odierna...

Marco Perciabosco ha detto...

concordo in pieno!!!!!free tibet no olimpic games!!!

max-buck-office ha detto...

E' vero che quando succede ai Tibetani è gravissimo ma se dovessimo tenere conto di tutto quello che succede nelle varie Nazioni ed annullassimo tutti gli eventi sportivi, secondo me sarebbe anche peggio. Ciao

spillo ha detto...

sì ma in cina (come altrove) ste cose succedono da sempre, se davvero bisogna prendersela col sistema si parta da chi ha avuto la brillante idea di giocare lì le olimpiadi... la difesa dei tibetani e l'annullamento delle olimpiadi sono due obiettivi ben separati da raggiungere...

se si vogliono fare i gioci in cina ci saranno riscontri economici, nessuno ha voglia di fari in congo o in camerum... non gireerebbero abbastanza soldi...

max-buck-office ha detto...

@ Spillo. Mi sembra una fissazione quella dei soldi. In partenza presumo che l'intento era quello di far aprire la Cina verso l'esterno. L'obiettivo è stato raggiunto ma nel peggiore dei modi. Ciao

Anonimo ha detto...

Interessi commerciali? Giustifica una serie di assassini anche legalizzati? Puaahhh.

spillo ha detto...

@ ultimo anonimo:
quanti milioni di persone muoiono fra asia minore ed africa per interessi commerciali? e quante persone nella storia hanno perso la vita per queste ragioni? non ci vedo nulla di impossibile, anzi!

Anonimo ha detto...

TIBET LIBERO E SUBITO. Ciao

Anonimo ha detto...

Speriamo anche la Lombardia.

Anonimo ha detto...

Bè ha stravinto la Lega,può essere.

Anonimo ha detto...

Ma dietro il tentativo di censura rispetto ai cinesi è chiaro che ci sono gli interessi commerciali. E chi difende i tibetani a cosa mira? Il Kosovo, con l'appoggio U.S.A. è diventato indipendente e lì si è realizzata la base militare più grande d'Europa da parte degli States. Mah? Ciao